Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2015

Songbook - Zanzare di William Faulkner

La puntata di Songbook di questa settimana è dedicata a Zanzare, il secondo romanzo di William Faulkner. Buon ascolto

Willie Nile - If I was a river

Immagine
Dato alle stampe al termine del 2014, If I was a river è il ritorno in grande stile di Willie Nile, il folk rocker
di Buffalo (New York) da sempre slegato dal business discografico. In questo disco lo ritroviamo ancora più intimista, ad un livello compositivo ed espressivo altissimo. Resta in sospeso, ormai da anni, il dubbio che Nile non abbia mai raccolto i frutti del suo grande talento.

Ecco alcune recensioni di If I was a river:

Distorsioni

It's still rock and roll to me

Bamboo Road

Data di uscita del disco: 11 Novembre 2014

The Decemberists - What a beautiful world, what a terrible world

Immagine
Ancora troppo sconosciuti in Italia, i Decemberists di Colin Meloy rappresentano una delle più grandi certezze della musica americana. Anche quest'ultimo capitolo uscito il 20 Gennaio scorso conferma le grandi dote di questa band di scrivere canzoni al di sopra di qualsiasi etichetta, piene di riferimenti e di idee spiazzanti.

Le recensioni:

Buscadero

Distorsioni

Come un killer sotto il sole

Data di uscita del disco: 20 Gennaio 2015

Justin Townes Earle - Absent Fathers

Immagine
Quasi contemporaneamente all'ultima fatica discografica del padre Steve, Justin Townes Earle pubblica Absent Fathers, seconda parte di un iniziale doppio disco che il cantante/chitarrista di Nashville ha pubblicato in due distinte tranche. Il primo disco, Single Mothers, è arrivato negli scaffali qualche mese fa, mentre lo scorso 12 Gennaio è stato il momento del "lato b".
Absent Fathers (chissà se trattasi di titolo autobiografico) prosegue con percorso di country, folk e pop di Justin, mette in primo piano la lap-steel e spinge ancora di più su una forma canzone asciutta, quasi minimale.
Eccone alcune recensioni:

Ondarock

DeerWaves

FaseControFase

Data di uscita del disco: 12 Gennaio 2015


Cracker - Berkeley to Bakersfield

Immagine
I Cracker sono stati tra le band più importanti della cosiddetta rinascita del suono classico del rock americano, ma contrariamente ai compagni di viaggio che nello stesso periodo rivitalizzavano il sound della generazione americana con il santino di Bob Dylan & the Band sopra il letto (Counting Crows e Spin Doctors su tutti) hanno raccolto solo le briciole.
Il decimo album in studio li vede un po' più mainstream del solito e forse ancora più volti verso l'alt- country.

Ecco alcune recensioni uscite.

Buscadero

Bamboo Road

Roots Highway

Data di uscita del disco: 9 Dicembre 2014

Blackberry Smoke - Holding all the roses - Le recensioni

Immagine
I Blackberry Smoke sembrano avviati, dopo tanta gavetta, al successo e ad uscire definitivamente dalla nicchia dei fan del southern rock. Dopo un live convincente è finalmente arrivata la firma per una major e subito dopo, come da copione, è stato dato alle stampe Holding all the roses.
Ad alzare le aspettative, già alte per quanto la band Georgiana aveva saputo fare nella sua carriera, la presenza di Brendan O'Brien come produttore. Una garanzia. Eccone alcune recensioni.

Buscadero

Come un killer sotto il sole

Metallus

Long live rock'n'roll

Note in lettere

Data di uscita: 9 febbraio 2015

Steve Earle - Terraplane - Le recensioni

Immagine
Uscito il 16 Febbraio scorso, Terraplane segna il ritorno di Steve Earle e dei suoi Dukes dopo poco meno di due anni di distanza dal precedente The Low Highway. Questo lavoro vira decisamente nel blues, proseguendo nella ricerca di Earle alle fonti della musica americana.

Queste alcune delle recensioni uscite.

Buscadero

Rootshighway

Distorsioni



Songbook - Furore

Dopo uno stop forzato nel mese di Febbraio, ieri sera ho ripreso le trasmissioni di Songbook su Radio PaneSalame. La puntata è dedicata al romanzo dei romanzi, Furore di John Steinbeck.

Enjoy.

Le regole della casa del sidro - John Irving

Immagine
Le regole della casa del sidro deve gran parte della sua fortuna alla trasposizione cinematografica, peraltro ben riuscita. Ma il romanzo di Irving ha molte più frecce al suo arco della versione video, e ciò la dice lunga sulla bellezza di questo racconto.

Ambientato nel Maine prima, durante e dopo la seconda guerra mondiale, Irving disegna in Homer Wells, protagonista delle oltre 600 pagine del romanzo, come asse portante di una lunga riflessione su temi centrali nella società odierna (di qui la grande attualità del libro): aborto e fine vita, l'importanza delle regole nella società e, naturalmente, il ruolo dell'amore ed i compromessi che questo comporta.

Homer è un orfano nato a St. Clouds, orfanotrofio sperduto nel Maine nel quale opera un medico dalla morale cristallina e dall'etica discutibile per il periodo: Wilbur Larch. Il dottor Larch, oltre a rappresentare il sostituto padre di tutti i bambini abbandonati nell'orfanotrofio, è anche un convinto abortista. Nell…