Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2016

Volevamo essere gli U2 (capitolo 3)

Dopo il primo e fallito tentativo di far funzionare tutta la strumentazione iniziammo a migliorare il preistorico e precario impianto elettrico. Essendo sempre in bolletta, non trovammo di meglio da fare che “recuperare” (e sto utilizzando un termine elegante…) quanti più adattatori, prolunghe e cavi elettrici possibile dalle nostre abitazioni. In un giorno poi costruimmo una finestra al posto di quella da battaglia che già era presente nella casetta, pericolante e con i vetri rotti; riuscimmo a realizzare un buon infisso con delle tavole di legno di quelle per l’imballaggio delle lavatrici. Col resto delle tavole costruimmo una pedana per la batteria, che fu coperta da una moquette presa Dio solo sa da dove. Per quanto concerne le prese, le posizionammo in mezzo ai muri con dei chiodini, mentre la multipla più grande si trovava al livello di una piccola finestrella laterale che dava sul campo, dove arrivava il cavo collegato con il gruppo elettrogeno. La disposizione quasi finale pre…