La strumentazione di BB King




Qualche post fa vi ho parlato dei miei chitarristi preferiti, quelli ai quali mi ispiro, rubo note, stile, idee o solamente mi faccio cullare dalla bravura e dall’emozione che sanno trasmettere.
Vi riepilogo la Top Ten:
1)      Jimi Hendrix
2)      Stevie Ray Vaughan
3)      B.B. King
4)      Eric Clapton
5)      Derek Trucks
6)      Billy Gibbons
7)      Mike McCready
8)      Marc Ford
9)      Kelly Joe Phelps
10)  Robben Ford

Si scrive molto, quando si parla di chitarra, di stile ed, ovviamente, delle canzoni che hanno reso grande un chitarrista. Ma, perché ci dimentichiamo del suono? In fin dei conti il suono è il marchio di fabbrica del chitarrista, il motore che permette al pilota di Formula 1 di prendere le curve a 200 km/h, il pennello senza il quale il pittore sarebbe costretto a dipingere con le mani.
E visto che io sono un chitarrista, l’argomento mi appassiona come non mai.

In dieci articoli approfondirò la strumentazione di questi chitarristi, e noterete quanta sia la differenza tra l’uno e l’altra.

Partiamo oggi dal re dei re, il grande B.B. King.

B.B. King nella sua carriera, ha suonato chitarre come Gibson ES-175, ES-330, ES-345, ma è il modello ES-355 che più che altro lo contraddistingue.

La sua chitarra principale, la cosiddetta “Lucile”, è infatti una Gibson Custom Shop basata sul modello ES-355 una chitarra semiacustica prodotta appositamente per B.B. King e costruita secondo le sue specifiche.
La Gibson ES- 355 Lucille ha il Vari-tone, un selettore rotativo che interviene inserendo diverse combinazioni RC per dare diversi tagli al suono proveniente dai pickup.
 A differenza delle normali ES-355, pur essendo semiacustica non ha le buche a effe, e ha il manico di acero anziché mogano.

Gibson Es 335 Lucille

Ci sono varie versioni della sua Signature: Le primissime sono Gibson datate 1980 (in produzione fino all’85) e, recentemente, nel 2005, è stata prodotta anche la medesima chitarra che celebra gli 80 anni del chitarrista, con speciali decorazioni in madreperla. Esiste anche la Lucille prodotta dalla Epiphone, che offre un’alternativa low cost del prodotto.
BB King non usava effetti, se non il reverbero che hanno i suoi amplificatori.
Lab Series L-5
 
Due sono gli amplificatori che ha utilizzato in tutta la sua carriera: il suo principale è il Lab series L5, ma usò anche il Fender Twin Reverb.
Il sito EQUIPBOARD, famoso per sbirciare la strumentazione dei musicisti famosi con foto prese dai live, conferma questo equipaggiamento, aggiungendo però anche il Fender Super Reverb del 1965.
Tra le chitarre acustiche suonate dal Re, si annovera anche una Gibson L-30 Archtop ed una Gibson J-45 . Nella primissima parte della sua carriera per le registrazioni datate 1950 e 1951 B.B. King utilizza una Fender 1950s Esquire che è possibile vedere anche nella copertina di questo disco.
BB King e la sua Fender Esquire del 1950


Per riassumere dunque, ecco la strumentazione completa del grande bluesman del Mississippi:
CHITARRE
Gibson ES-175
Gibson ES-330
Gibson ES-345
Gibson ES-335
Gibson ES 335 „Lucille“ 
1965 Twin Reverb
AMPLIFICATORI
1970s LAB SERIES L-5
1965 Fender Super Reverb
1965 Twin Reverb


 

Commenti

Post popolari in questo blog

I 100 romanzi imperdibili del secolo scorso...secondo i francesi

Il cuore ascolta. Helen Van Slyke