Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016

"Sportswriter" di Richard Ford

Immagine
Chissà cosa sarebbe della letteratura americana senza quella malinconia di fondo che ne accompagna i romanzi più fortunati. Non fa eccezione Frank Bascombe, uno dei personaggi più riusciti dell'immaginario narrativo d'Oltreoceano, creato dalla penna talentuosa di Richard Ford, uno che meriterebbe maggiore sorte al di fuori del confine patrìo.

Si, perché lo spessore di Bascombe è quello che permette agli appassionati di letteratura di innamorarsi dei romanzi e continuare a credere che, tra le righe della narrativa, ci siano molte più risposte agli interrogativi della vita rispetto ad un lettino da psicanalista o da un laboratorio scientifico. Il "mito" di Frank Bascombe vede la luce proprio grazie a Sportswriter e proseguirà, rafforzandosi, con Il giorno dell'indipendenza e soprattutto Lo stato delle cose, di cui trovate in questo blog un'altra mia recensione.
Ma Sportswriter è stato il primo incontro con il nostro Frank, ed a questo libro datato 1987 dobbiam…

La mia Top Ten dei chitarristi

Immagine
La settimana scorsa ho postato la classifica dei 100 migliori chitarristi secondo Rolling Stone, un mega sondaggio effettuato all’inizio del nuovo millennio tra gli axemen più importanti da parte della rivista di musica più conosciuta al mondo. Il risultato, l’ho scritto senza remore nel post, mi ha anche convinto. Però è ovvio che ogni chitarrista ha il suo star system di eroi della sei corde, e per nessuno di noi i riferimenti saranno gli stessi. Quindi, con grande umiltà ecco la mia Top Ten, incluse le mie personalissime motivazioni.
Jimi Hendrix Non è che ci sia molto da aggiungere rispetto a quanto sia stato già detto e scritto. E’ (quasi) sempre al primo posto perché ha unito indissolubilmente tutte le grandi doti che un chitarrista deve avere: gusto, feeling, suono da paura, grande scrittura delle canzoni, riff eterni e potrei continuare all’infinito. Fatto sta che “Little Wing” è suonata da un alieno.
Stevie Ray Vaughan Intanto, l’unico possibile erede di Hendrix. Poi, un bl…

Iowa, primo round della corsa alle Presidenziali

Immagine
Sarebbe stato forse più corretto aprire un altro blog (nome? chissà, forse americanpaper...) ma ho intenzione di seguire in maniera approfondita la corsa alle Presidenziali Americane che animerà questo 2016.
Un po' perchè, non neghiamolo, gli Stati Uniti volenti o nolenti dettano gran parte delle strategie mondiali. Secondariamente, perchè è una scusa per farsi un giro (virtuale) in America.

Stanotte la corsa si è aperta con le primarie in Iowa, primo stato ad aprire le danze.
Ricordo che storicamente l'Iowa è uno stato a maggioranza repubblicana, anche in considerazione del fatto che ha dato i natali a Ronald Reagan. 

Ecco i primissimi risultati:

REPUBBLICANI Ted Cruz 27% Donald Trump 24% Marco Rubio 23%
DEMOCRATICI Hillary Clinton    49,9% Bernie Sanders  49,6%

Considerate che nel momento in cui scrivo c'è ancora incertezza sul reale vincitore per i democratici, anche se sembra che, con ancora 12 caucus da scrutinare, la spunterà Hillary Clinton.
Di certo però cambia di…

I 100 migliori chitarristi di sempre secondo Rolling Stone (ed alcune riflessioni)

Immagine
Di solito la domenica la dedico a leggere o ad ascoltare, ed ovviamente anche suonare, cose che durante la settimana mi hanno colpito e di cui, ovviamente, sono rimasto indietro. Ieri invece, evidentemente in preda a questa influenza senza febbre (la conoscete no? Tutti i lati negativi dell’influenza senza la possibilità di poter dire “Non vengo a lavoro oggi”) mi sono andato a vedere per l’ennesima volta la classifica che qualche anno fa Rolling Stones fece sui 100 Migliori chitarristi di tutti i tempi.
A scanso di equivoci, va premesso che questa classifica fu votata dal gotha della chitarra mondiale, e non sottoposta ad un referendum popolare. Ora, sappiamo tutti che nel mondo dell’arte qualsiasi classifica è assolutamente inutile, perché il gusto uditivo è assolutamente personale e perché i generi si mescolano come in un minestrone, mentre ognuno di noi predilige un certo suonare ed un certo filone musicale. Però, e qui vado contro il luogo comune che ha sempre descritto questa cl…