Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2014

Addio, Johnny

Immagine
Ci lascia Johnny Winter. Un triste giorno per il blues, ma in generale un giorno di lutto per tutta la musica. Johnny Winter era un funambolo, uno di quelli che vedi per la prima volta su un palco e ti fa rimanere estasiato, senza parole. Quando ancora era agli albori della sua carriera diede alle stampe, annus domini 1969, un disco omonimo che conteneva una stupenda canzone, I'm yours and I'm hers che a risentirla oggi, alla bellezza di 45 anni di distanza, sembra suonata e registrata ieri. Roba da far impallidire uno come Kenny Wayne Shepherd, che in queste pagine ho sempre elogiato e che, per sua stessa ammissione, è un figlio musicale del grande Johnny.

Winter aveva infuocato Woodstock, salendo così alla ribalta delle cronache. Nonostante un talento fuori dal comune, non ha mai voluto recitare il ruolo del virtuoso, comparendo invece in una miriade di collaborazioni, sia come chitarrista che come produttore. Si è tolto lo sfizio in questo contesto di produrre ben tre dis…